“Ci vuole studio, passione e ambizione”. Lo studio legale Portolano Cavallo al fianco di SheTech per l’empowerment delle donne nel Tech

Lo Studio Legale Portolano Cavallo fornisce consulenza legale alle aziende che operano in settori complessi e in continua evoluzione: è leader nei settori Digital, Media e Technology, oltre ad essere riconosciuto nei settori Life Sciences e Fashion/Luxury.

In questa intervista, Antonia Verna, socia dello studio dal 2012, ci ha raccontato perché Portolano Cavallo ha deciso di supportare l’Associazione SheTech Italy nelle attività a favore dell’empowerment delle donne nel settore tech.

Quando nasce Portolano Cavallo? Come si differenzia dagli altri studi legali?

Portolano Cavallo è stato fondato nel 2001 da 4 soci tra cui Manuela Cavallo e Francesco Portolano.

La competenza è condizione necessaria ma non sufficiente del nostro modo di intendere la professione legale: quello che ci rende diversi è la condivisione degli stessi valori umani. Ciò ci fa sentire parte di un unico e grande progetto. Dal primo giorno abbiamo creduto nella assoluta parità tra i generi, ed in tutte le nostre scelte valutiamo le persone solo per il loro talento, personalità, passione e impegno. Nel team di Portolano Cavallo fanno parte dello studio 35 professionisti di cui il 49% è donna.

Avete ricevuto per la seconda volta il premio “Best Place to Work” nel settore legale. Cosa ve lo ha permesso?

In molte aziende si afferma che la risorsa più preziosa è il capitale umano. In uno studio legale ciò è vero al massimo livello. Per questo, da sempre, dedichiamo molto tempo, energie e risorse alla selezione dei collaboratori e del personale. Il prestigioso riconoscimento di ‘Best Workplaces Italia 2018’ è il risultato di un dialogo che teniamo costantemente aperto con i nostri associati e dipendenti, con i quali condividiamo i principi di merito, trasparenza e collegialità.

Nel 2017 avete ricevuto importanti riconoscimenti anche all’European Women in Business Law Awards 2017. Qual è il vostro consiglio per le giovani donne che intendono avvicinarsi al vostro settore.

Agli “European Women in Business Law Awards 2017”, conferiti dall’Euromoney Legal Media Group’s, lo studio ha vinto nelle categorie: Best firm in Italy, (per il sesto anno consecutivo) e Best National Firm for Talent Management, premio europeo, (per il quinto anno consecutivo).
Alle giovani donne vorremmo dire di coltivare le loro passioni, di non aver paura di darsi traguardi ambiziosi e di studiare tanto. Ma lo stesso consiglio lo daremmo ai giovani uomini, poiché credere nella parità di generi significa credere che tutti abbiamo le stesse possibilità di successo. Dipende solo dalla nostra volontà.

Perché avete deciso di supportare un’associazione come SheTech, il cui obiettivo è quello di supportare le donne ad affermarsi nel mondo della tecnologia e dell’innovazione?

Da sempre abbiamo investito sulle donne, sostenendole nella crescita professionale, coinvolgendole in ruoli di responsabilità e promuovendo così un ambiente lavorativo meritocratico e più ricco e stimolante. Abbiamo anche sostenuto (e continuiamo con piacere a farlo) associazioni che si propongono di aiutare le donne a trovare una collocazione anche nel mondo delle tecnologie. Lo studio è infatti membro di Women & Tecnologies e si è iscritto a SheTech, sempre nell’ottica di dare un contributo concreto alle giovani fondatrici di startup .

Qual è la vostra ricetta per l’empowerment delle donne nel settore Tech?

La tecnologia è parte integrante del nostro futuro e la conoscenza e l’uso della tecnologia non devono e non possono conoscere la diversità di genere.

Le donne che sono appassionate di tecnologia devono coltivare questa passione con tutti i mezzi che dispongono ed essere di ispirazione, con la loro esperienza, per altri giovani talenti.  Nel settore Tech più che mai c’è bisogno di nuove presenze femminili che abbiano voglia di mettersi in gioco ed acquisire competenze più adeguate ai repentini cambiamenti sociali ed economici del nostro sistema.

Valorizzare il talento femminile nella tecnologia, nell’innovazione e nella ricerca scientifica significa migliorare la nostra società ed aiutarla ad evolversi e crescere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *